N. 5 - Sentiero del Monte Lozzo

a piedi

itinerario

DOWNLOAD MAPPA

N. 5 - SENTIERO DEL MONTE LOZZO

Segnavia sentiero: n. 5

Lunghezza: 4,8 km dal centro del paese

Dislivello: 150 metri

Dalla piazza del municipio di Lozzo si esce a sinistra e si imbocca via Roma e si prosegue, a sinistra, in via Viezzo; la strada asfaltata sale verso la cava di trachite, diventando sterrata nell’ultimo tratto. Si continua a salire privilegiando il percorso di maggiori dimensioni che conduce alla cava. L’ultimo tornante che precede il piazzale di cava in corrispondenza di Casa Borotto coincide con l’inizio del percorso segnato come sentiero n.5.

Dal piazzale di cava, si può proseguire anche in direzione della vetta del colle, dove si trova un sacello dedicato a S. Giuseppe. Scendendo lungo il sentiero segnato dopo Casa Borotto, si apre la prima finestra panoramica in direzione sud-ovest. Si prosegue a destra lungo un sentiero più stretto e dopo poco si notano le prime tracce (profonde buche scavate nella trachite) della linea difensiva fatta costruire dai tedeschi nel 1944.

Si inizia una brevissima salita, poi il sentiero procede in piano e a circa 400 metri dall’inizio si trova la prima area di sosta. Il sentiero procede il leggera discesa in un bosco di acacie fino a  una curva a sinistra che porta in un vigneto, dopo il quale una breve scala riprende il tracciato che zigzagando si ricollega al percorso principale. Il sentiero attraversa ora il versante settentrionale del Monte Lozzo completamente coperto dal bosco; si procede in leggera salita fino al primo grosso castagno, da dove si continua in piano. A sinistra si apre una balconata sui Colli Berici. La vegetazione è costituita da querce e carpini, il sottobosco da pungitopo e noccioli. A destra si distaccano sentieri minori che conducono alla cima e ai boschi di castagno del versante nord. Proseguendo subito dopo la curva si domina il canale Bisatto e si incontrano altre postazioni militari. Una finestra nella vegetazione apre uno scorcio in direzione nord e subito si raggiunge la località Ca’ Matta. Da qui lo sguardo può spaziare dai Colli Berici al Monte Lovertino e su buona parte degli Euganei.

Si riprende a destra il sentiero con il fondo di scaglia rossa seguendo il segnavia; da qui il percorso diventa pianeggiante e si addentra nuovamente nel verde del bosco. Il successivo incrocio è a tre sentieri. Il primo conduce in vetta, il terzo, subito dopo la discesa, riporta verso Lozzo. Si imbocca il secondo a destra che presenta una leggera salita fino a una finestra panoramica in direzione sud-est sui Monti Cinto, Rusta e Cero. Si sale ancora leggermente fino ad un’altra postazione militare, per poi continuare in un bosco di robinia tra grossi massi di trachite; dopo l’ultima postazione, si scende lungo il sentiero di sinistra fino alla strada già percorsa. In 15 minuti di passeggiata si torna alla piazza del municipio.