Monte Rua, Luvigliano

bici

Partiamo da Villa Draghi a Montegrotto Terme, un edificio in stile neo gotico: di fronte all’ingresso della villa inizia una carrareccia, che porta in via Cogolo, giriamo a sinistra e questa strada con parecchie curve diventa via Volti fino allo stop dove a destra proseguiamo in direzione Torreglia. Subito dopo giriamo a sinistra in via della Commenda. Siamo in località Castelletto e seguendo la stretta via asfaltata tra abitazioni si arriva ad uno stop con capitello dove giriamo a sinistra in via Vallorto e iniziamo a salire fino a un altro stop a fianco del Cimitero.

Ci troviamo a un tornante della provinciale dove a pochi metri c’è la strada che sale a Monte Rua e porta al Rifugio e all’Eremo. Prima dell’ingresso del Monastero Camaldolese troviamo la traccia che scende in mezzo al bosco di castagni, è abbastanza ripida, ma non difficile. Si arriva al Passo del Roccolo dove c’è una prosciutteria trattoria, si prosegue (percorso Transeuganea Classic) in saliscendi costeggiando alcune antenne, si supera un ruscelletto, si tiene la destra fino a una abitazione, poi ancora dritti in salita fino alla via Siesa di fronte alla trattoria Baiamonte.

Giriamo a destra e dopo poco a sinistra per via Pirio, superiamo il ristorante Settimo Cielo che lasciamo a sinistra mentre prendiamo una stradina sterrata sulla destra in discesa, al bivio a sinistra, su- periamo la villa Marafoni, teniamo la sinistra e affrontiamo una discesa alla fine della quale giriamo a destra, costeggiamo un vigneto in salita poi a sinistra e proseguiamo tenendo sempre la destra finché troviamo l’asfalto. Subito giriamo a sinistra e di fronte al cancello di una casa prendiamo quella in discesa e a destra delle due carrarecce, la percorriamo tutta in fondo fino a sbucare nei pressi di Villa dei Vescovi a Luvigliano, del XVI secolo già dimora estiva dei Vescovi di Padova. Da qui proseguiamo in direzione Torreglia per la provinciale e poi a Montegrotto da dove siamo partiti.

INFO PERCORSO

Lunghezza anello: 24 km circa 

Dislivello: 400 m

Tempo medio percorrenza: 3,5/4 ore

Partenza/Arrivo: Montegrotto Terme

Condizioni del percorso: strade con traffico modesto, piste ciclabili asfaltate, tratti sterrati con fondo sconnesso

Parcheggio auto e bus: Montegrotto Terme parcheggio parco di Villa Draghi, via E. Fermi

 

IN EVIDENZA

Eremo di Monte Rua

Tipico Eremo Camaldolese risalente al 1530, composto da una chiesetta attorniata da 14 celle a forma di casette. Ogni cella è costituita da una cameretta per il riposo, uno studiolo, una cappella con altare, un bagno e una legnaia ed è fornita di un piccolo orto recintato. Ancora oggi è abitato dai Frati Camaldolesi che vivono in clausura. Suggestiva la passeggiata attorno alle sue mura. L’ingresso all’Eremo è consentito solo a persone singole ed escluso alle donne.

Parco e Villa Draghi

È un complesso in stile neogotico, di uso pubblico, con uno dei più estesi parchi collinari veneti; la villa situata sulla sommità di un poggio, offre una splendida vista su corsi d’acqua, sorgenti termali e aree agricole. Il parco presenta una flora ricca di specie molto rare, boschi di quercia e castagno e lembi di macchia mediterranea.

Villa dei Vescovi (Torreglia)

Straordinaria villa veneta del 500 italiano, opera architettonica ispirata alla classicità, ideata ed edificata per il Vescovo di Padova Francesco Pisani, destinata ad accogliere letterati ed artisti, rappresenta una perfetta armonia tra architettura e paesaggio. Riaperta al pubblico nel giugno 2011 dopo un lungo restauro effettuato dal FAI.