Itinerario panoramico sull'Alpe di Lerosa

a piedi

Itinerario panoramico sull'Alpe di Lerosa

L’itinerario ad anello che proponiamo per godere di alcuni degli aspetti più tipici e spettacolari delle Dolomiti d’Ampezzo nel cuore dell’estate sale all’Alpe di Lerosa da malga Ra Stua.​

Partenza e arrivo: Malga Ra Stua

Modalità di percorrenza: a piedi, 3 ore

Dislivello: 380 m

Lunghezza: 5 km

Grado di difficoltà: facile

Accessibilità: adatto ai bambini 

Raggiunta la malga con il servizio di navetta, si potrà salire all’Alpe di Lerosa in poco più di un’ora di cammino lungo una panoramica e spettacolare strada di guerra che si alza a est della malga. Attraverso secolari boschi di abete rosso e, più in alto, di pino cembro e larice, la strada conduce a una delle più vaste praterie di alta quota delle Dolomiti d’Ampezzo, posta alle falde meridionali della Croda Rossa, ove allignano cirmoli di grandi dimensioni, dalle forme più contorte e con più di 400 anni di età.

Sulle rupi di Rosso Ammonitico vicine al Cason di Lerosa si potrà ammirare la particolare fioritura del Sempervivum dolomiticum, pianta simbolo dell’area protetta. Le tane delle numerose colonie di marmotta sono facilmente visibili sul pendìo, così come è facile udirne i fischi di allarme; non sarà difficile nemmeno avvistare il maestoso volteggio dell’aquila reale, che nidifica sulle pareti della Croda Rossa e che sull’Alpe di Lerosa va a caccia di marmotte.

Per i più appassionati e curiosi, al di là del grandioso spettacolo dell’anfiteatro dolomitico della Croda Rossa e degli strati calcarei soprastanti l’Alpe, sono molti altri gli spunti di carattere naturalistico che manifestano la ricchezza di biodiversità floristica (orchidee come Nigritella rubra e Chamaeorchis alpina) e faunistica (picchio tridattilo, coturnice) di questo angolo di Parco. Il ritorno a malga Ra Stua avviene lungo la strada sterrata (segnavia CAI n° 8).