PARCO REGIONALE DELLE DOLOMITI D'AMPEZZO

Anello del Col dei Bòs

È uno dei percorsi scialpinistici più frequentati e affascinanti del Parco, che si svolge in salita lungo una strada di guerra con traccia spesso battuta e su un vasto altopiano di alta quota spazzato dal vento e in discesa lungo la pista battuta del Lagazuoi, salvo un breve tratto iniziale.

Due soli piccoli pendii sono soggetti a pericolo di valanghe, in occasione di forti accumuli da vento. A distanza di qualche giorno dall’ultima nevicata il percorso risulta quasi sempre battuto. 

Incontro con camosci svernanti quasi assicurato; da febbraio in poi aquile in volo per la nidificazione.

 

Località di Partenza: Ròzes

Località di arrivo: Bain de Dònes

Modalità di percorrenza: Sci Alpinismo, 3/3,5 ore

Dislivello: 700 metri

Lunghezza: 9,5 chilometri

Grado di difficoltà: Medio

Accessibilità: Adatto a tutti gli scialpinisti

Dal parcheggio di Ròzes si salgono con lieve pendenza i tornanti della strada militare, superando dapprima il bivio per gli Ospedaletti di Torre Falzarego e poco dopo una breve galleria. Le serpentine si vanno stringendo e la strada passa alla base di un aggetto roccioso con panchina; segue un breve tratto su pendìo ripipdo con pendenza trasversale e leggero rischio di valanghe, da valutare caso per caso. Oltre, si raggiunge rapidamente la forcella Col dei Bòs; in caso di neve sicura e trasformata, la discesa può svolgersi anche lungo il percorso di salita ripartendo da qui.

Per chiudere l’anello si prosegue a sinistra (ovest) in leggera salita, attraversanto tutto il versante nord del Col dei Bòs e della Cima Falzarego su neve spesso ventata, ma esente da rischi. Punto più alto della escursione è la Forcella Travenanzes, dalla quale si deve scendere verso sud a congiungersi con la vicina pista del Lagazuoi. Porre attenzione agli accumuli di neve ventata nel primo tratto sotto la Forcella.

Si scende su pista battuta fino al Passo Falzarego, si attraversa la strada delle Dolomiti e si riprende la discesa sul versante opposto; si passa dapprima alla base degli impianti del Col Gallina, per proseguire poi verso il Pian dei Menìs, fino all’arrivo della pista a Bain de Dònes, punto di partenza degli impianti di Cinque Torri.

Il parcheggio di  Ròzes si trova un chilometro più a valle lungo la strada delle Dolomiti.